E-COMMERCE IN ITALIA, STATISTICHE E TREND DI UN SETTORE IN FORTE ESPANSIONE

VUOI RICEVERE UN’ANALISI PERSONALIZZATA?     RICHIEDILA

Gli ultimi dati Istat hanno confermato la crescita del prodotto interno italiano, con performance addirittura superiori a quelle della Germania. Nel secondo trimestre di questo anno, infatti, il nostro Paese ha fatto registrare un 2,7% in più rispetto al primo e addirittura il 17,3% in più rispetto al secondo trimestre del 2020.

 

e-commerce

Tra i settori protagonisti di questo momento positivo, oltre al farmaceutico che abbiamo analizzato in un precedente studio, troviamo l’e-commerce, settore con un totale di circa 32mila imprese, 27mila lavoratori e un fatturato che si aggira intorno ai 40 miliardi di euro.
In questo approfondimento mensile ci occuperemo proprio delle attività imprenditoriali che rientrano nella categoria 47.91.1 della classificazione Ateco 2007, ovvero le imprese impegnate nel commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto attraverso il world wide web.

La distribuzione geografica delle imprese del commercio online in Italia
La distribuzione della popolazione delle realtà imprenditoriali che commerciano on-line si concentra per poco meno della metà nell’Italia settentrionale (il 45% del totale), per il 33,1% nel Mezzogiorno (il 7,6% nelle Isole e il 25,5% nell’Italia meridionale) e il restante 21,9% nelle regioni del Centro.
Le regioni che contribuiscono maggiormente in termini numerici al settore sono la Lombardia (19,4% del totale aziendale, di cui l’8,4% in provincia di Milano), la Campania (13,7%) e il Lazio (11,3%). Seguono notevolmente distanziate le altre regioni: l’Emilia-Romagna (7,2%), il Veneto (7,1%), il Piemonte (6,5%), la Toscana (6,5%), la Puglia (5,9%), la Sicilia (5,9%), le Marche (2,7%), l’Abruzzo (2,4%), la Calabria (2,3%), la Liguria (1,9%), la Sardegna (1,6%), il Trentino-Alto Adige (1,5%), l’Umbria (1,4%), il Friuli-Venezia Giulia (1,3%), la Basilicata (0,8%), il Molise (0,4%) e la Valle D’Aosta (0,2%).


La demografia del settore e-commerce in Italia
Il tessuto imprenditoriale è formato in prevalenza da imprese individuali (il 66,6%) e società di capitali (29%). Tra quest’ultime il 16,7% sono società a responsabilità limitata e l’11,4% sono società a responsabilità limitata semplificata. Poco numerose, invece, le società per azioni (0,1%).
Se ci si concentra sull’anzianità aziendale, quello che emerge è un settore estremamente giovane e che ha visto una forte crescita negli ultimi quattro anni. Infatti, oltre due terzi delle imprese hanno iniziato la loro attività a partire dal 2017. Inoltre, un ruolo cruciale in questo proliferare di e-commerce sembra dovuto all’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Infatti, quattro aziende su dieci, il 40,7%, sono nate proprio dall’inizio della pandemia (1 dicembre 2019) ad oggi.
La crescita del settore può essere apprezzata anche sul fronte occupazionale. Infatti, i dipendenti totali sono cresciuti del 18,2% nel biennio 2018-2020. Circa nove aziende su dieci, il 90%, hanno un solo dipendente, il 7,5% impiega da due a cinque lavoratori, mentre solo lo 0,1% ne impiega più di cinquanta.

La distribuzione del settore secondo le classi di fatturato
Il dato riguardante la performance economica, tenendo presente che i dati di bilancio al momento disponibili riguardano solo il 21,5% del totale, restituisce una fotografia di un settore con ampie potenzialità di crescita. Infatti, il valore medio del fatturato dichiarato si aggira intorno a 6 milioni di euro. Nello specifico il 18% delle aziende ha un fatturato inferiore al milione di euro: il 9,3% si attesta nella fascia inferiore ai 50.000 €, il 2,1% in quella tra 50.000 – 99.999 €, il 4,9% tra 100.000 - 499.999 € e l’1,7% nella fascia 500.000 - 999.999 €. Rari, invece, sono i casi che rientrano nella fascia 5.000.000 - 10.000.000 € (0,4%) e in quella superiore ai 10 milioni di euro (0,4%).

Nelle prime dieci posizioni della classifica delle aziende con il fatturato maggiore troviamo:
1. Amazon Eu Sarl
2. Unicomm Srl
3. Yoox Net-A-Porter Group Spa
4. Coop Centro Italia Soc Cooperativa
5. Soffass Spa
6. Privalia Vendita Diretta Srl
7. G Commerce Europe Spa
8. Sme Spa
9. Dml Spa