I SERVIZI DI CONSULENZA IMPRENDITORIALE E PIANIFICAZIONE AZIENDALE

Il settore della consulenza imprenditoriale è un importante indicatore di sviluppo economico. Infatti, quando un sistema economico è in una fase di crescita, crescono anche le nuove imprese e il ricorso ai consulenti e professionisti esterni all’azienda. I servizi di consulenza amministrativa e pianificazione aziendale servono per esplorare nuove possibilità, scoprire nuove soluzioni e verificarne l’effettiva fattibilità.

In questo nuovo articolo dell’osservatorio iCribis proponiamo uno studio sulle attività imprenditoriali che rientrano nella sottocategoria Ateco 70.22.09, ovvero quella di cui fanno parte le altre attività di consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativa, gestionale e di pianificazione aziendale.

consulenza

In questo nuovo articolo dell’osservatorio iCribis proponiamo uno studio sulle attività imprenditoriali che rientrano nella sottocategoria Ateco 70.22.09, ovvero quella di cui fanno parte le altre attività di consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativa, gestionale e di pianificazione aziendale.

La distribuzione geografica del settore
Le oltre 54 mila società di consulenza imprenditoriale italiane sono concentrate per circa tre quinti nella parte settentrionale del Paese. Il 60,6% delle imprese, infatti, si trova nell’Italia del Nord: il 39,6% nel Nord-Ovest e il 21% nel Nord-Est. Il restante 39,4%, invece, si trova tra le regioni del Centro (20%), del Sud Italia (14,5%) e delle Isole (4,9%).

La Lombardia con il 29,5% delle società del settore è la regione con la più alta concentrazione di realtà che forniscono servizi di consulenza amministrativa e consulenza imprenditoriale in Italia. Completano la classifica, distanziate di oltre diciassette punti percentuali, il Lazio (12,1%), il Veneto (9,2%), l’Emilia-Romagna (8,1%), il Piemonte (8,1%), la Campania (6,7%), la Toscana (4,5%), la Sicilia (3,6%), la Puglia (3,5%), le Marche (2,3%), il Trentino-Alto Adige (2%), la Liguria (1,9%), l’Abruzzo (1,7%), Il Friuli-Venezia Giulia (1,7%), la Calabria (1,7%), la Sardegna (1,3%), l’Umbria (1,1%), la Basilicata (0,5%), il Molise (0,4%) e la Valle d’Aosta (0,1%).

Volendo osservare il settore in base alla distribuzione per province, viene confermata la maggiore concentrazione delle attività di consulenza aziendale nell’Italia settentrionale e in particolare in Lombardia. Nei primi dieci posti della classifica, infatti, troviamo quattro province lombarde. Prima è Milano con l’17,4% della popolazione aziendale, seguono Roma (10,6%), Torino (5,2%), Napoli (4,2%), Brescia (3,6%), Bologna (2,3%), Padova (2,3%), Monza e Brianza (2%), Bergamo (2%) e Verona (2%).


Le caratteristiche del tessuto imprenditoriale
Il settore della consulenza imprenditoriale in Italia è molto frammentato, con una forte presenza di micro-imprese (49,3%). Le barriere d’ingresso sono minime e un professionista con un’adeguata esperienza può aprire una sua impresa di consulenza senza dover investire ingenti risorse.

Un altro aspetto importante che emerge dall'indagine è il ridotto numero di addetti delle società di consulenza. Infatti, circa quattro società su cinque, l’81,2%, ha meno di due dipendenti, il 7,1% tra due e tre, il 6,3% tra tre e sei, e il restante 5,5% più di sei.

Il settore della consulenza imprenditoriale e della pianificazione aziendale è composto da società di capitali per il 63,5%, da imprese individuali per il 26%, da società di persone per il 9,6% e da società con altre forme legali per il restante 0,9%.

Le classi di fatturato delle società di consulenza imprenditoriale
Sotto il profilo della performance economica le società di consulenza imprenditoriali, di cui si conosce il fatturato (il 52,2% del totale), si attestano prevalentemente in fasce di fatturato medio-basso: il 10,6% nella fascia inferiore ai 10.000 €, il 10,3% nella fascia 10.000 – 49.999 €, il 7,9% nella fascia 50.000 – 99.999 € e il 16,2% nella fascia 100.000 – 499.999 €. Sono poche, invece, le attività di consulenza aziendale che dichiarano un fatturato compreso nella fascia 500.000 – 999.999 € (3,3%), in quella 1.000.000 – 4.999.999 € (3%) o superiore a 5.000.000 € (0,9%).

Nella “top ten” delle società di consulenza imprenditoriale e pianificazione aziendale con il fatturato più alto troviamo:
1) Deloitte Consulting Srl
2) EY Advisory Spa
3) Pricewaterhousecoopers Advisory Spa
4) Privalia Vendita Diretta Srl
5) KPMG Advisory Spa
6) Etruria Soc Coop
7) Consorzio FDE
8) Business Integration Partners Spa
9) Terme Tejas
10) AXA Italia Servizi Scpa