L'INDUSTRIA DEL GIOCO IN ITALIA

VUOI RICEVERE UN’ANALISI PERSONALIZZATA?     RICHIEDILA

 

Bingo, slot, roulette, videolotteries, biglietti Gratta e Vinci, scommesse, lotterie, poker online, Superenalotto, estrazioni del Lotto e giochi di carte classici riproposti nella loro versione digitale. Questa la lunga filastrocca che in sintesi descrive l'industria del Gioco nel nostro Paese. Nell’approfondimento settoriale di questo mese ci occuperemo proprio del complesso delle imprese che rientrano nella divisione 92 della classificazione ATECO, ossia quella dedicata alle “attività riguardanti le lotterie, le scommesse e le case da gioco”.

L'industria del gioco in Italia

 

L’industria del Gioco italianaè formata da oltre 6mila imprese. Quest’ultime sono  principalmente attività connesse con le lotterie e le scommesse, tra cui gestori di sale da gioco online, sale bingo e casinò (56,1%); gestori di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone (29,9%) e ricevitorie del Lotto, Superenalotto e Totocalcio (11,1%).
Da un punto di vista geografico si evidenzia una distribuzione vicina al 50% delle imprese nel Meridione (il 37,1% nel Sud e  il 12,9% nelle Isole). La Campania è la regione con la più alta densità di imprese con circa il 21,3%, seguono Lombardia (11,8%), Lazio (11,6%), Sicilia (11,1%), Puglia (8%), Piemonte (5,3%) e Veneto (5,1%). La distribuzione provinciale conferma ulteriormente la forte concentrazione nel territorio campano: Napoli è la prima provincia in assoluto con il 12,3% delle attività, seguono distaccate Roma (9%), Milano (4,4%), Salerno (4,2%), Palermo (4%), Caserta (3,1%) e Bari (3%). 
Il tessuto imprenditoriale è formato per poco meno della metà, il 46,1% del totale, da società di capitali. Tra quest’ultime il 45,3% sono società a responsabilità limitata, di cui il 2,6% hanno un unico socio. Oltre nove aziende su dieci sono microimprese (91,3%), ossia con un fatturato che non eccede i 2 milioni di euro annui e con meno di 10 dipendenti. Entrando nel dettaglio la media dipendenti del settore, infatti, è di 4,2 dipendenti.  Nove aziende su dieci (circa 88,6%) impiegano meno di cinque dipendenti, il 6,5% ne impiega fino a dieci, mentre solo il restante 0,5% impiega più di cinquanta lavoratori.
Infine sul fronte delle performance economiche, premettendo che i dati di bilancio attualmente disponibili riguardano il 34,1% del totale delle imprese, si può apprezzare come il 29,1% abbia un fatturato inferiore ad un milione di euro: il 6,8% si attesta nella fascia inferiore ai 50.000 €, il 5,6% tra 50.000 – 99.999 €, il 14% in quella 100.000 - 499.999 € e il 2,7% nella fascia 500.000 - 999.999 €. Poche le realtà che si attestano nella fascia 50.000.000 - 99.999.999 € (0,1%) e in quella superiore a 100 milioni di euro (0,2%).
Tra le prime dieci imprese del settore con il fatturato maggiore troviamo:

  1. Bwin Italia Srl
  2. Lottomatica Videolot Rete Spa
  3. Gamenet Spa
  4. Sisal Entertainment Spa
  5. Hbg Connex Spa
  6. Betfair Italia Srl
  7. Lotterie Nazionali Srl
  8. Eurobet Italia Srl Unipersonale
  9. Cirsa Italia Spa
  10. Scommettendo Srl