LE ESPERIENZE IN NATURA E CIBO A KM 0: IL SETTORE AGRITURISTICO IN TOSCANA

VUOI RICEVERE UN’ANALISI PERSONALIZZATA?     RICHIEDILA

Da alcuni anni a questa parte l’agricoltura è al centro di grandi cambiamenti che stanno interessando il tessuto economico e sociale delle aree rurali del nostro Paese. Uno dei principali volani di questo cambiamento è senza dubbio il comparto agrituristico, autentico protagonista nel panorama del settore ricettivo italiano.

agriturismo toscana

In questo approfondimento regionale ci concentreremo sulle imprese agrituristiche toscane, con particolare riguardo a quelle che rientrano nelle sottocategorie ATECO 55.20.52 e 56.10.12, ossia le attività di alloggio connesse alle aziende agricole e quelle di ristorazione connesse alle aziende agricole.

Analizzando la distribuzione geografica degli agriturismi a livello nazionale, emerge come quest’ultima sia concentrata per oltre un quarto, il 26,4%, nell’Italia centrale e per il 7,9% in Toscana, regione che a livello nazionale si piazza al terzo posto dietro solo a Sicilia (14,3%) e Campania (13,6%). A livello territoriale le imprese agrituristiche toscane si concentrano tra le provincie di Firenze (17%), Siena (16%), Pisa (15%), Grosseto (12%), Arezzo (11%), Lucca (10%), Livorno (8%), Pistoia (7%), Massa-Carrara (3%) e infine Prato (1%).

A livello di attività il settore si divide tra due principali tipologie di servizi. Nello specifico, le imprese agrituristiche toscane sono per il 58% agriturismi con servizio di ristorazione (il 10% di queste si trova in provincia di Siena), mentre il restante 42% rientra nella categoria degli agriturismi  con servizio di alloggio.

Il tessuto imprenditoriale si caratterizza per la presenza massiccia di micro imprese, per circa il 60% imprese individuali. Sotto il profilo occupazionale la media dipendenti è prossima a 1,5 unità, nella gran parte dei casi di sesso maschile (63% del totale). Al contrario le imprese dove si riscontra una presenza femminile superiore al 75% sono solo  un terzo dei casi totali.

Infine, a fronte di un valore della produzione che si aggira intorno a 1,4 miliardi di euro a livello nazionale, circa il 59% tra gli agriturismi di cui è disponibile il bilancio (il 93% delle imprese toscane del settore) dichiara un fatturato compreso tra i 100.000 e i 499.999 €. Le restanti imprese si attestano per il 7% nella fascia  10.000 - 49.999 €, il 25% nella fascia di fatturato 50.000 – 99.999 € e il 2% nella fascia 1.000.000 - 4.999.999 € . 

Tra le prime dieci imprese agrituristiche con il fatturato maggiore troviamo:

  1. Rigoli Vittorio
  2. Locanda Dell'Artista Di Bloodworth Baker Lindsay
  3. Società Agricola San Giorgio Ss Di Taccioli Fran Cesca & C.
  4. Agriturismo Il Segreto Di Pietrafitta Di Padoan Diego
  5. Fattoria Del Lago Di Ciomei Alessandro & C. Sas
  6. Il Termine Società Agricola A Responsabilita' Limitata
  7. Eri Srl Societa' Agricola
  8. Soc Agricola Santa Maria Di Luigia Amelia Salvi E C. Snc
  9. Poli Gabriele
  10. Colline Blu Società Agricola A Responsabilità Limitata